Descrizione

BIOFLORIN*1FL 25CPS

Codice prodotto:

024274019

Denominazione:

BIOFLORIN CAPSULE RIGIDE

Principi attivi:

Ogni capsula rigida contiene: Principio attivo: Enterococchi del tipo L.A.B. (<<Lactic Acid Bacteria>>) ceppo SF68 liofilizzati, non meno di 75 milioni. Eccipiente(i) con effetti noti: una capsula contiene 257,7 g di lattosio. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

Eccipienti:

Lattosio, magnesio stearato, silice precipitata.

Indicazioni terapeutiche:

Bioflorin risulta di notevole utilità per la correzione dei quadri da alterazione della microflora intestinale dovuti a varie cause di ordine dietetico–nutrizionale, tossico, ambientale, climatico, ecc… Bioflorin è indicato in tutte le condizioni cliniche in cui assume un ruolo determinante un’alterazione della microflora intestinale. In particolare esso può rappresentare il trattamento sin dall’esordio di: • enteriti e diarree infettive in genere come: enterocolite dell’adulto enteriti, enterocoliti, dispepsie tossiche del bambino • dismicrobismi intestinali di differente origine, come quelli da antibiotici o da altri farmaci e da squilibri dietetico–nutrizionali e quadri clinici dipendenti.

Controindicazioni/Effetti indesiderati:

Conservare a temperatura inferiore a 25°C.

Posologia:

La posologia media è di 3 capsule al giorno nell’adulto e di 1–2 capsule al giorno nei bambini; in questi ultimi l’assunzione può essere facilitata disperdendo il contenuto della capsula in liquidi (acqua, latte, tè, ecc…). A giudizio del medico, in rapporto alla gravità della forma clinica, le dosi indicate potranno essere anche raddoppiate senza alcun rischio di intolleranze. La durata media del trattamento è di 5–7 giorni.

Conservazione:

Conservare a temperatura inferiore a 25°C.

Avvertenze:

Evitare l’assunzione concomitante con gli antibiotici cui l’enterococco ceppo SF68 è sensibile. Le capsule contengono: lattosio: i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio, da deficit di Lapp lattasi, o da malassorbimento di glucosio–galattosio, non devono assumere questo medicinale.

Interazioni:

Il principio attivo di BIOFLORIN è sensibile all’azione di taluni antibiotici, specie le tetracicline e, in molto minor misura, all’ampicillina, al cloramfenicolo e alla cefaloridina.

Effetti indesiderati:

Non sono stati sinora segnalati effetti secondari conseguenti al trattamento. Segnalazione delle reazioni avverse sospette La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo: http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.

Sovradosaggio:

Non sono note reazioni al sovradosaggio del prodotto.

Gravidanza ed allattamento:

Il preparato può essere impiegato senza inconvenienti sia in corso di gravidanza che di allattamento.